Claudio Descalzi riceve il “Premio Luiss Guido Carli” alla carriera

14 maggio 2018

"Non è un premio a me ma alle 34mila persone che lavorano in Eni": con queste parole l'AD del gruppo Claudio Descalzi ha ricevuto il "Premio Luiss Guido Carli" alla carriera lo scorso 10 maggio nella Sala della Regina di Montecitorio. Nel consegnarglielo, Urbano Cairo, tra i componenti della giuria che assegna il prestigioso riconoscimento, ha sottolineato le motivazioni: "L'energia, il suo mondo, la sua passione: ama le sfide, come quella di entrare da giovane neolaureato in Fisica in un'azienda di ingegneri e geologi di cui oggi è Amministratore Delegato. Con questo spirito continua a guidarla durante la crisi del petrolio senza tagliare posti di lavoro".
Sono stati ricordati anche i traguardi raggiunti dal gruppo durante la gestione di Claudio Descalzi, in particolare la performance 2017, annata chiusa con un utile netto di quasi 3 miliardi e mezzo e record assoluto nella produzione con circa 2 milioni di barili al giorno. Ringraziando la giuria l'AD di Eni ha ricordato come nel suo operato si ispiri agli stessi valori promossi nella sua carriera da Guido Carli, l'indimenticato Governatore della Banca d'Italia a cui è intitolato il Premio: semplicità, ascolto, centralità dell'Italia con una proiezione europea e mondiale.
Claudio Descalzi ha evidenziato inoltre come gli investimenti del gruppo vadano in una direzione ben precisa, orientata alla crescita non solo di Eni ma dell'intero Paese sia in termini di occupazione che di ricerca e di sviluppo: "Investiamo nelle nostre professionalità, in un'ottica di rispetto delle persone e del loro talento. Dovremmo farlo tutti per l'Italia e per il mondo intero".

Per vedere il video della premiazione:
https://video.corriere.it/premio-luiss-guido-carli-cairo-premia-descalzi/bff70fb6-5485-11e8-9a5b-9f97999a0713